Quest’anno vorrei andare in…i miei Travel dreams 2015

Il mio anno è cominciato nel mondo che più amo, in viaggio. Nella bellissima Baviera, a Monaco.

Ho voluto quindi partecipare alla bella iniziativa di tre meravigliose blogger che seguo (vedi link in fondo al post) per mettere ordine ai miei prossimi desideri di viaggio.
Ho un elenco scritto di luoghi dove sogno di andare da sempre qui a lato, nella colonna a destra di questo blog. E’ un elenco che ogni tanto aggiorno, aggiungendo o cambiando destinazioni, perché anche i viaggi che desidero fare, come i colori che indosso, i libri che leggo, le canzoni che ascolto, i film che guardo, cambiano in base al periodo che vivo, al mio stato d’animo, ai miei bisogni.

Per esempio, ho sempre considerato l’Asia poco e niente, era stranamente un continente con poca attrattiva, per me, mentre ora sogno varie mete asiatiche. Gli Stati Uniti invece, fin dalle elementari, hanno fatto parte dei miei sogni di ragazzina, attratta da cantanti, attori, telefilm, stile di vita americani, del tipo
siamo ragazzi di oggi, pensiamo sempre all’America..
..e ho avuto la fortuna di poterci andare più volte, avendo parenti nell’East Coast.

Per il 2015 sono questi i miei propositi di viaggio. Causa nuovo lavoro mancanza di lavoro difficilmente riuscirò a compierli, e mi limiterò (volentieri) a qualche breve viaggio per l’Italia e al massimo qualche giorno in Europa. Che è sempre e comunque la mia meta preferita. Però si tratta di destinazioni che prima o poi VOGLIO raggiungere, e che dalla mia wishlist non spariranno mai. Se le cose andranno bene quest’anno, forse un paio riuscirò a farli 🙂

 

…Quest’anno vorrei andare in…
 
Un viaggio in treno

Sì, pur essendo italiana, sono un’amante dei viaggi in treno, dei panorami che scorrono dal finestrino, dei libri letti e delle parole scritte mentre il treno viaggia, delle mete raggiunte con calma e poesia. Ho avuto modo, negli anni scorsi, di scoprire alcuni treni panoramici nostrani, come il Centovalli e il Bernina Express (vedi post QUI). Bellissimi. Sogno quindi di fare, un giorno, un giro ferroviario di alcuni dei Paesi nella mia wishlist. Ad es. sul Royal Scotsman, una sorta di Orient Express che percorre la Scozia. O fare una Transcanadian. O la West Highline in Inghilterra (potete vedere altre ferrovie nel mondo QUI). Sarebbe meraviglioso.

Inghilterra
L’anno scorso avevo iniziato a pianificare un viaggio in solitaria. Dopo un periodo bruttobruttobrutto qualcuno (che mi conosce bene) mi aveva consigliato di fare un viaggio da sola per poter riprendere fiducia in me. Per fare pace almeno un po’ con l’umanità. Il posto che mi è subito venuto in mente, su cui continuo a tornare anche quando mi impunto di valutare altre alternative, è sempre questo: l’Inghilterra. Amo da sempre tutto ciò che riguarda questo paese. La letteratura. I paesaggi. La famiglia reale. L’accento. La storia. Le tradizioni. Il cibo (sì, persino quello). Nella mente ho proprio un viaggio da sola alla scoperta di luoghi letterari. Magari anche qualche set cinematografico, e soprattutto tante location storiche. Al di là di Londra, che è la città dove torno più spesso e che amo di più. Cotswolds, il Lake district, la Cornovaglia…dalle località di mare, alle cittadine piene di cottage fino alle campagne inglesi. Non vedo l’ora di poterlo fare.

Toscana & Umbria
Decisamente sì. I nostri piccoli tesori italiani, che scopro e apprezzo soprattutto ora da adulta, meritano un viaggio prima possibile…e queste sono le prime regioni da cui partirei: la mia, che adoro scoprire, e una subito accanto. Un giro fra la Val d’Orcia e il Chianti, fermandomi negli agriturismi e nelle locande lungo la via, in macchina fra le colline, i ristorantini e i paesini. Per poi passare alla bellissima Umbria, fra Assisi, Spoleto, Perugia, Gubbio, tra colli, laghi e…riesco già a immaginare quante foto e quante soste in trattoria!

Irlanda
E’ forse la destinazione più probabile per quest’anno, potrei riuscire ad andarci questa estate durante le ferie. Dedicando giusto un paio di giorni a Dublino, che già conosco, per poi muovermi verso altre località (come queste) e riempirmi gli occhi di laghi e di verde. Durante la mia visita di Dublino anni fa dedicai solo un giorno ai dintorni, al mare, alle rovine celtiche e ai laghi cristallini sotto vallate degne di Braveheart (dove infatti alcune scene furono girate). Stavolta non rifarei lo stesso errore, e mi dirigerei verso il Connemara o altre contee, magari soggiornando anche in qualche castello. Idem per la Scozia. Sento dire che in quanto a paesaggi quelli irlandesi sono imbattibili, ma sono attratta anche dalla Scozia, che (o forse sbaglio) trovo non sia così battutissima dal turismo italiano, Edimburgo a parte.

Finlandia
Soprattutto in periodo natalizio invernale, fra i blog, Pinterest e Instagram, gli occhi mi si riempiono ogni anno di immagini scattate in Nord Europa, che è una zona dove sogno di recarmi da anni e anni. Oltre l’Irlanda non sono ancora andata. Da appassionata del Natale, della neve, dei paesaggi bianchi, dei boschi, mi chiedo come ho fatto negli anni passati a non prenotare un volo per la Norvegia, l’Islanda o la Finlandia. Per vedere l’Aurora boreale, che riempio di tanti significati personali, perdermi ore in una foresta o su un fiordo a scattare foto, visitare un popolo che conosco pochissimo, scoprirne cultura, cucina e letteratura (ho amato alcuni romanzi nordici), per visitare Rovaniemi (un sogno infantile, anche se ora non so se ci passerei, tendo a evitare i posti ormai troppo turistici). Ma dopo aver seguito il viaggio di Simona alias The Lego Blog Trotter non avrei dubbi: prima di tutte, la Finlandia!

Giappone
E’ una new entry. Il primo Paese del continente asiatico ad entrare, poco tempo fa, tra i miei desideri. Lo davo quasi per scontato, ne avevo un’immagine però confusa, fatta soprattutto di pupazzetti, gadget e luci al neon. Tokyo e manga. Senza fermarmi subito a capire quanto di meraviglioso c’è, a livello di paesaggi, paesi, architetture, storia e cultura. Mi è bastato leggere qualcosa (e vedere alcune foto, ad es. QUI) sui templi nelle campagne intorno a Kyoto, i paesini di montagna, la fioritura dei ciliegi e le Onsen (le terme giapponesi)…per capire e aggiungere un’altra meta ai miei viaggi dei sogni.

In questi anni mi sono tolta tantissime soddisfazioni, ho esaudito molti desideri di viaggio, ma i miei #traveldreams2015 sono tanti quanti sono i luoghi sulla Terra, e non finirò mai di esaudirli…forse nemmeno due vite basterebbero! Per quest’anno mi limito a questi… 🙂

(grazie per l’idea dei #traveldreams a Lucia, Manuela e Farah che seguo con passione su facebook!)

12 commenti

  1. Mi ha colpita la parte sui treni panoramici, credo che tornerò ad approfondire l'argomento perchè non ne so niente. Sull'Irlanda hai ragione, anche io non sono mai andata oltre Dublino. Sulla Finlandia poi… io a Helsinki ci ho lasciato il cuore, studio da anni la Finlandia e credo che ci tornerò molte altre volte!

    Mi piace

  2. Ci ho scritto anche due post post tempo fa (più sognatori che turistici, essendo alcuni treni panoramici molto lussuosi e molto costosi!). Però almeno un treno di quelli italiani bisogna provarlo, il Centovalli o il Bernina per es., attraversano paesaggi splendidi! 🙂 La Finlandia la sogno sempre di più. Verrò a trovarti…

    Mi piace

  3. Ehehe lo so, sono toscana 🙂 Non l'ho ben specificato nel post. Di Umbria ho già avuto un paio di assaggi, ma veloci, ed entrambe le vorrei approfondire fino a conoscerne ogni angolo.
    Finlandia…ormai è diventata un pensiero fisso 😀

    Mi piace

  4. innanzitutto grazie per aver condiviso con noi i tuoi Traveldreams2015! 😀 Ne sono davvero felice!
    Beh, è bello vedere tante mete italiane tra i tuoi sogni! L'Italia ha così tanto da mostrare 😀
    E per Irlanda e Giappone… ho gli occhi a cuoricino!

    Mi piace

  5. Manuela ringrazio te per essere arrivata qui e avermi lasciato un messaggio 🙂 per me siete un modello di vita, e di scrittura. L'Irlanda potrebbe essere la mia meta dei sogni di quest'anno. Un saluto!

    Mi piace

  6. Anch'io ho snobbato l'Asia per moltissimi anni, poi ho inziato a leggere tutto Tiziano Terzani e mi è venuta una voglia pazza. Quest'anno l'ho provata per la prima volta partendo dall'Indonesia e sogno già le prossime me, anche se per il momento ho il pallino dell'America Latina. Come dici tu i sogni cambiano di continuo, forse anche in base all'umore del momento …

    Mi piace

  7. Mi chiedo spesso da quale meta asiatica partirò io, appena riuscirò. Direi Giappone, la parte più rurale, magari in inverno. O i templi della Thailandia, che però mi appare troppo turistica ormai. Cambogia o Vietnam. Vado a riprendere la lettura di “In Asia” di Tiziano Terzani, così mi faccio venire qualche altra idea 🙂 Ciao cara Monica, buona giornata

    Mi piace

  8. Sì, ho visto i tuoi post sull'Umbria 🙂 Bellissimi i post e meravigliosa la regione, spero di tornarci quest'anno e vederla bene. Spello e Perugia non me li perderò! Nemmeno Gubbio, e voglio tornare ad Assisi. Ciao Antonella, grazie di essere passata!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...