7 giorni di cose degne – Prima settimana dell’anno (e dicembre)

Potrei definirlo un esercizio di vita, questo, iniziato nero su bianco due anni fa e poi proseguito mentalmente, a fasi alterne. Ma mai abbandonato. Ispirato dalle Noteworthy things della blogger Pretty in mad, consiste nel trovare ogni giorno qualcosa degno di nota da appuntarsi. Perché effettivamente ogni giorno, anche il più pigro, anche il più noioso, doloroso o stressante, apporta qualcosa. Non per forza cose belle, emozionanti e piacevoli. Ma cose degne di andare a incastrarsi in qualche parte della nostra mente, per poi risaltare fuori al momento giusto – o sbagliato. Cose che sottolineano le scelte fatte e le opinioni formatesi nella nostra vita, o che alla nostra vita apportano qualcosa in più. Può essere una parola ascoltata per strada o in tv, una citazione da un libro o un film. Può essere un disegno o una fotografia. L’espressione di un bambino concentrato, lo sgarbo di qualche adulto. La descrizione di un fatto o di un elemento che non conoscevamo. Un video che ci emoziona o ci angoscia, una notizia di qualsiasi natura. 
Qualsiasi cosa che si va ad aggiungere al nostro bagaglio emotivo e cognitivo. 
E che ci lascia tremanti o soddisfatti, ma comunque in qualche modo riempiti. 

Cose degne di dicembre:

Tornare in aeroporto – con contratto più lungo
I cioccolatini natalizi di Air Berlin
Le cene a base di noodles in barattolo con Big Bang Theory in sottofondo
Avere la conferma che mal sopporto il genere femminile a cui appartengo
La ghirlanda fatta da me alla porta di casa
I pigiami morbidi regalati da Lui ogni Natale
Il mio presepe austriaco rimasto in Toscana per quest’anno, il suo presepe paffuto
La famiglia che si mobilita con i buoni regalo per aiutarmi a viaggiare
Billy Elliott a teatro con la mamma
Le strade di sera con la nebbia e i lampioni accesi
Fantasia della Disney rivisto dopo anni, insieme a mia sorella
La mail appesa in ufficio che informa sul trasporto gratuito degli alberi di Natale
I passeggeri che chiedono preoccupati se ai controlli fanno passare il panettone
Le ore in treno o tram con il naso immerso nel libro
Partire per un viaggio appena uscita da lavoro

Cose degne di questa prima settimana del mese, e dell’anno:

Le zone relax del mercatino di Merano con il fuocherello acceso
La cioccolata calda che scalda le mani mentre si passeggia
I giochi da tavola fino alle 3 di notte
Le decine di lanterne volanti in cielo dopo la mezzanotte, in stile Rapunzel
Riguardare Frozen insieme alla nipotina
Attendere la neve in Trentino e ritrovarsela a Milano
L’agenda 2016 (maravillosa!) comprata a Madrid
Il libro per imparare a riconoscere gli alberi e quello per riconoscere i fiori
Gli articoli di blog che aiutano a programmare un viaggio
Le maratone di libri, film e serie tv (non mi stancano mai)
Scoprire che, dopo anni a contatto con la gente maleducata, non ho affatto perso la sensibilità
I colleghi che aiutano – emotivamente. Speriamo duri.
Il venchino e il bagel burro e marmellata in aeroporto

BUON 2016 – di scoperte, di idee confermate o cambiamenti di idea, di tempo dedicato a ciò che fa stare bene, di tempo non sprecato con persone che non contano. 
E di molti, moltissimi libri e viaggi. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...