RISORSE PER VIAGGIARE

Quando mi appresto a organizzare un viaggio – ma anche durante il viaggio stesso – questi sono i siti e gli strumenti che uso maggiormente. Alcune di queste risorse sono per me ormai irrinunciabili – come Google Maps, booking.com e airbnb. Altri sono legati al tipo di viaggio che intendo fare – che sia da sola o in compagnia, in Italia o all’estero, on the road o dedicato a un’unica città.


RICERCA VOLI (E ALTRI MEZZI DI TRASPORTO)

Kayak Explore – è in assoluto il sito che uso di più per la ricerca dei voli. Si sceglie una città di partenza, il mese, eventualmente anche un budget, e su una mappa interattiva ci mostra i prezzi a/r dei voli verso tutte le destinazioni raggiungibili dalla città scelta.

Trova tariffe Ryanair – senza Ryanair, ammettiamolo, non sarebbe possibile fare un viaggio spendendo persino meno di un weekend in giro per la propria città (parola di chi l’ha provato). Con il Trova Tariffe, si scelgono aeroporto di partenza, mese e durata del viaggio, e il sito ci elenca le destinazioni più economiche. A volte con prezzi a/r sotto i 10 €!

Google Maps – Per qualsiasi ricerca su come arrivare in un posto e quali mezzi pubblici usare, niente si è mai rivelato più comodo del caro Google Maps. Mi aiuta a capire se posso raggiungere un certo luogo in treno, in bus o solo a piedi, e in quanto tempo. In più, dopo l’itinerario suggerito, mostra i siti delle compagnie di trasporto che lo effettuano. Ben tre volte in Inghilterra e due in Spagna mi ha fatto ritrovare la “via di casa”.

Skyscanner – Il bello di Skyscanner è l’opzione “Ovunque“. Ossia, digitando “ovunque” al posto dell’aeroporto di destinazione, e scegliendo una data specifica o l’opzione “mese più conveniente”, il motore di ricerca trova i voli più economici con partenza da un certo aeroporto. 

Voyages Sncf – E’ la versione italiana di RailEurope.com, sito per la ricerca di viaggi ferroviari. Ho usato questo sito  per cercare le tariffe low cost dei treni per Parigi, e da Parigi verso altre destinazioni. 

Interrail il sito del pass ferroviario più famoso del mondo (che non è solo per studenti e under 25!).


BUS LOW COST

Sono la migliore invenzione del nostro secolo, insieme ai voli lowcost e ad airbnb. Non potrei più farne a meno.

Flixbus – Lo uso tanto quanto Ryanair, spesso mi ha permesso di andare a casa in Toscana o raggiungere altre città italiane per uno, tre o cinque euro! Si espande ogni mese sempre di più e ha quasi del tutto incorporato il primo nato della categoria in Italia, l’inglese Megabus – che resta però attivo su molte tratte europee, soprattutto inglesi.

National Express – I treni inglesi sono costosi, tranne se prenotati con largo anticipo, ma mai economici quanto i mitici pullman National Express – che mi hanno permesso di girare l’Inghilterra a poche sterline. 

Altre compagnie di bus low cost, specializzate in specifici Paesi europei:

Onnibus (Finlandia)

Swebus (dalla Svezia ai Paesi limitrofi)

Ouibus (dalla Francia ai Paesi vicini)

Eurolines (storica compagnia di bus per tutta l’Europa, ha anche tariffe low cost)

Hellö Bus (paesi germanici e dell’est)

Luxbus (Russia, Polonia e paesi baltici)

Westbus (dall’Austria ai Paesi confinanti)

Alsa (Spagna)


RICERCA ALLOGGI

Airbnb – Ho iniziato a usarlo per il mio viaggio di 20 giorni in Uk e non ho più smesso. Alloggiare presso una casa messa a disposizione dai proprietari, e vivere qualche giorno con loro, è diventata una delle parti migliori e memorabili dei miei viaggi. Passo ore e ore a scegliere con cura gli annunci, a leggere le recensioni e a controllare posizione e descrizione delle case. Scelgo sempre annunci pubblicati da donne, se sono da sola, o comunque con tante e ottime recensioni. E mi sono sempre trovata meravigliosamente. Le case sono spesso quelle tipiche del posto, dai cottage ai casolari, dall’appartamento nordico al loft vintage in centro. 

Booking.com – E’ stato il primo sito che ho usato per prenotare hotel, appartamenti e b&b e continuo a trovarmi davvero bene. Fa spesso offerte e per ogni struttura presenta punteggi e recensioni, oltre all’elenco con prezzi e foto delle stanze disponibili. Lo uso sia per le recensioni affidabili che per la possibilità di cancellare gratuitamente la prenotazione fino a pochi giorni prima. 

Venere – Stessa cosa di booking.com vale per Venere. Che in più manda continuamente per email codici sconto e presenta molta varietà nelle strutture – si trovano molti più b&b e alloggi di altre tipologie —> N.B. dal 1° dicembre 2016 diventa Hotels.com! Spero che sia solo il nome a cambiare, perché ho sempre trovato venere.com affidabile e ricco di offerte.


RECENSIONI E INFORMAZIONI DI VIAGGIO

Tripadvisor – non ha probabilmente bisogno di presentazioni, ma penso che molte sue recensioni vadano prese con cautela. Di solito, per ogni ristorante e hotel, guardo i giudizi in generale, non mi soffermo sulle singole opinioni. E’ molto utile, secondo me, come motore di ricerca, perché oltre a elencare le strutture in ordine di gradimento, per ognuna mostra i prezzi delle stanze su booking, venere, agoda ecc. Ma recentemente ho usato anche una sua nuova funzione: la prenotazione diretta di alloggi. Il piccolo cottage del mio ultimo viaggio in Inghilterra l’ho scovato proprio qui. 

Trivago – oltre a essere un buon motore di ricerca hotel, che confronta le tariffe di tutti i siti di ricerca alloggi, ha anche un blog con articoli di viaggio interessanti. 

Zingarate – adoro gli articoli di Zingarate (anche se sono sempre pieni zeppi di errori di ortografia). Raggruppano i luoghi più interessanti di un Paese o le caratteristiche da vedere di un posto e invogliano a visitarli, dando ottimi spunti di itinerario. Alcuni dei miei articoli preferiti sono quello sui migliori percorsi in treno in Europa e quello sui fari in cui si può dormire. 

Viaggiare sicuri – è l’ottimo sito della Farnesina in cui si possono trovare informazioni aggiornate su ogni Paese del mondo, incluso sui documenti necessari, con allerte sui vari rischi di natura politica e sanitaria. Inoltre, nella parte “Dove siamo nel mondo” ci si può registrare per far sapere dove ci troviamo in ogni momento, durante un viaggio itinerante. 

Viaggio da sola perché – la community – è la mia più grande scoperta e soddisfazione di quest’anno – e lo dico io che mal sopporto i gruppi, soprattutto di genere femminile. Si tratta di un vasto gruppo di ragazze e donne che viaggiano anche in solitaria, e si scambiano consigli e avvertimenti. Spesso sostenendosi a vicenda durante un momento difficile, sia in viaggio che a casa, ma soprattutto condividendo foto e informazioni mentre sono in giro per il mondo. Il blog è ricco di ottimi articoli, ma la parte migliore è il gruppo su Facebook. Merito anche delle amministratrici.

SOCIAL TRAVELING in questo articolo di Scambi Europei sono elencati tutti i siti e le risorse che si appoggiano al concetto di “sharing”, a cui ormai molti viaggiatori e pendolari non potrebbero più rinunciare (esempi celebri di sharing sono Blablacar, Couchsurfing, Gogobus…).